Logo Il Tagliamento I.I.S. Il Tagliamento | I.T.Ag. | I.T.I. | I.P.S.C. | I.T.E.T.

Via degli Alpini 1 33097 Spilimbergo | Pn PEC: pnis00400g@pec.istruzione.it | Cod.Mec. PNIS00400G | Codice univoco ufficio UFID2W
:title:

ALLEGATO 8 - PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA/PERMANENZA DELL’ALLIEVO CON DSA

Il presente protocollo chiarisce quali sono gli organi e le relative funzioni per l’inserimento e la permanenza nell’Istituto di allievi con diagnosi di Disturbo Specifico dell’Apprendimento.

Iscrizione e prima fase di accoglienza

a) Alunni che presentano la diagnosi all’atto dell’iscrizione:

La famiglia presenta in segreteria didattica la diagnosi di DSA all’atto dell’iscrizione: tale certificato deve essere redatto dal SSN (vale anche la diagnosi emessa dallo specialista privato, se redatta prima dell’entrata in vigore della Legge 170/10 o se vidimata dal SSN).

La segreteria didattica apre un fascicolo riservato all’allievo e protocolla la richiesta di predisposizione del piano didattico personalizzato redatta su apposito modulo fornito dalla scuola.

La segreteria didattica informa il Referente per i DSA di ogni nuovo caso di allievo certificato; insieme al Referente aggiorna l’elenco digitale degli allievi certificati.

Il Referente per i DSA, il quale può accedere a tutti gli atti dei DSA, affiancato dalla Commissione DSA-BES, costruisce una scheda informativa sintetica dell’allievo in formato digitale, che viene archiviata e successivamente trasmessa al tutor nominato.

Il Dirigente scolastico, la segreteria didattica e il Referente per i DSA, presa visione della documentazione presentata, valutano la determinazione della classe per l’allievo tenendo in considerazione come criteri preferenziali le seguenti situazioni favorevoli all’apprendimento: numero di alunni ridotto

presenza di un insegnante di sostegno all’interno della classe

presenza di un altro alunno con DSA

disponibilità di strumenti multimediali in aula. 

Il Referente per i DSA con la segreteria didattica può, ove richiesto, stabilire una data per un colloquio con la famiglia, prima dell’inizio della scuola.

A settembre il Referente per i DSA informa i Coordinatori di classe circa l’inserimento dell’alunno con DSA.

Nel Consiglio di classe di settembre, il Dirigente Scolastico presenta una descrizione sintetica del caso e nomina, all’interno del Consiglio di classe, un tutor per ogni allievo con DSA.

Entro la fine di settembre, il Dirigente scolastico fissa un incontro con la Commissione per i DSA-BES per valutare l’inserimento degli allievi nella classe, per proporre azioni formative e per valutare la dotazione degli strumenti tecnologici disponibili.

Il Dirigente scolastico, supportato dalla Commissione per i DSA-BES, convoca le famiglie degli allievi con DSA e i relativi tutor entro i primi tre mesi di scuola per illustrare e discutere le varie proposte formative in collaborazione con le associazioni del territorio che si occupano degli allievi DSA. A seguire ogni tutor incontrerà privatamente le famiglie degli allievi per raccogliere le necessarie informazioni e offrire le opportune delucidazioni. 

b) Alunni che presentano la diagnosi in corso d’anno  

Per tali allievi si attivano comunque tutte le azioni sopra esposte al punto a), seguendo la stessa procedura ma con scadenze consone.

c) Alunni che non sono ancora diagnosticati/individuazione dei casi sospetti di DSA

La scuola si impegna a individuare gli alunni che presentano difficoltà persistenti e a invitare la famiglia, mediante apposita scheda di segnalazione predisposta dal CCL, a richiedere una diagnosi specialistica al SSN.

La famiglia si impegna a comunicare alla scuola l’esito degli esami specialistici.

Per tali allievi si attivano comunque tutte le azioni sopra esposte al punto a), seguendo la stessa procedura ma con scadenze consone.

 

Permanenza

Il Consiglio di classe a novembre redige il Piano Didattico Personalizzato, individuando in ogni disciplina gli strumenti compensativi ritenuti più consoni e le misure dispensative necessarie sulla base delle osservazioni effettuate e delle indicazioni fornite dal tutor. Il piano deve essere condiviso e sottoscritto dalla famiglia, invitata a scuola. Il documento completo sarà custodito nel fascicolo riservato dello studente, e una copia andrà alla famiglia.

In caso di ingiustificata mancata sottoscrizione del PDP da parte della famiglia, il Consiglio di Classe potrà decidere di sospenderne l’applicazione.

Nei Consigli di classe successivi di gennaio e marzo, il PDP viene monitorato e aggiornato sulla base di quanto emerso durante l’anno.

Per gli allievi iscritti al quinto anno, il Consiglio di Classe, valutata tutta la normativa relativa agli Esami di Stato conclusivi, redige una scheda riassuntiva degli strumenti e delle misure in atto per gli studenti con DSA da allegare al Documento del 15 maggio.

 

Organi e funzioni

Gruppo dirigenziale: Dirigente scolastico, Funzioni strumentali, referenti dei progetti dell’Istituto

Funzioni

promuove e sostiene i progetti per i DSA, anche in rete con altre istituzioni

promuove la formazione e l’aggiornamento dei docenti

attua interventi specifici per promuovere il diritto all’apprendimento e al successo scolastico dei DSA

garantisce il raccordo di tutti i soggetti che operano nella scuola con le realtà territoriali e le famiglie

nomina un docente Coordinatore-Referente per i DSA e i tutor per ciascun allievo DSA

convoca la Commissione DSA

verifica, insieme al Coordinatore Referente per i DSA e al Responsabile gestione qualità, le attività effettivamente svolte. 

 

Collegio docenti Funzioni

fissa i criteri generali della programmazione educativa e didattica proposta in specifico agli alunni con DSA e ne approva le relative delibere

approva il Protocollo di accoglienza e ogni altro documento proposto dalla Commissione per i DSA

delega l’applicazione delle procedure ai soggetti competenti (Referente per i DSA, Tutor per i DSA, Consiglio di classe), affidando la responsabilità di seguire e sostenere il percorso scolastico di ogni alunno con DSA.

Consiglio di classe Funzioni

sorveglia e verifica il processo di insegnamento-apprendimento per ogni studente

designa un docente al proprio interno a svolgere il ruolo di tutor per gli allievi DSA

può accedere al fascicolo personale riservato dell’allievo con DSA

redige per ogni ragazzo DSA un Piano didattico Personalizzato, che condivide e approva con la famiglia, e le Schede di monitoraggio

redige la scheda di segnalazione da inviare alle famiglie degli allievi in caso si sospetti un allievo con DSA.

 

Tutor dell’allievo DSA: Individuato fra i membri del Consiglio di classe con alunni DSA.

Funzioni

segue, dalla prima accoglienza, il percorso dell’alunno con DSA per l’anno scolastico in corso

accede al fascicolo personale riservato aggiornandone il contenuto

controlla regolarmente la casella di posta elettronica personale

con il Consiglio di classe predispone il PDP e le Schede di monitoraggio

tiene i contatti con la famiglia, mantenendone viva la collaborazione

informa tempestivamente il Consiglio di Classe dell’esito degli incontri con la famiglia mediante la sezione messaggi del registro elettronico 

incontra la famiglia per osservazioni particolari e per le richieste di eventuali strumenti compensativi e dispensativi e nel momento della sottoscrizione della Richiesta di percorso didattico personalizzato per i DSA e del PDP

informa la famiglia, al momento del primo incontro per la sottoscrizione della Richiesta di percorso didattico personalizzato per i DSA, delle modalità di contatto con la scuola

il tutor interessato, contattato dalla Commissione DSA-BES in seguito alla richiesta di incontro da parte della famiglia, provvederà a fissare un appuntamento entro due settimane dalla richiesta.

redige il verbale degli incontri su modello predisposto Verbale di incontro, raccogliendo le firme dei presenti e indicando l’eventuale rifiuto di sottoscrizione da parte del soggetto ricevuto

collabora con il Referente-Coordinatore dei DSA

aggiorna e trasmette tempestivamente al Coordinatore le sintesi finali al termine dell’a.s. 

 

Docente coordinatore - referente della Commissione per gli allievi DSA - BES

Funzioni

controlla le certificazioni di allievi DSA-BES pervenute all’Istituto

accede a tutti gli atti dei fascicoli riservati degli allievi con DSA-BES

redige in collaborazione con la segreteria didattica il monitoraggio degli allievi con DSA

coordina gli incontri nella Commissione per i DSA in assenza del Dirigente scolastico BES e il gruppo dei docenti tutor DSA e BES

accoglie le famiglie degli alunni con DSA, ascoltandone i bisogni e fornendo informazioni, insieme al coordinatore di classe e/o al tutor

supervisiona, fin dalla prima fase, tutto il percorso di inserimento e di permanenza degli allievi con DSA-BES;

è a disposizione dei colleghi per fornire informazioni, indicazioni, materiali utili al processo di formazione sui DSA e per realizzare un intervento didattico il più possibile adeguato e personalizzato

ricerca soluzioni ad eventuali problemi posti dai docenti

suggerisce proposte per la formazione delle classi che accolgono allievo con DSA

condivide, con i referenti per il sostegno, i percorsi per gli studenti disabili con PEI con obiettivi della classe. 

Commissione per i DSA-BES costituita da Dirigente scolastico, Coordinatore -Referente per i DSA - BES, Docenti membri della Commissione.

Funzioni

programma e valuta i progetti particolari e le proposte formative che la scuola intende offrire sulla base del Progetto approvato dal Collegio docenti

informa e supporta le famiglie e valuta con loro le modalità per affrontare eventuali problemi in classe

consulta la mail istituzionale e avrà cura di smistare ogni comunicazione al tutor interessato

redige una sintesi per i CCL su ciascun allievo con DSA – BES;

collabora con le funzioni strumentali

verifica l’esistenza di supporti informatici adeguati e/o ne propone l’acquisto

cerca e seleziona materiale relativo ai DSA per la scuola.

 

Segreteria Didattica Funzioni

riceve la diagnosi dalla famiglia e protocolla la Richiesta di percorso didattico personalizzato della famiglia

apre un fascicolo per ogni allievo DSA e archivia e conserva la documentazione relativa

collabora con il referente per i DSA e i tutor per i DSA per i monitoraggi

provvede a mettere in contatto l’alunno DSA e la famiglia con il referente per i DSA

 

Famiglia

Funzioni

consegna in segreteria la diagnosi clinica e la richiesta di percorso didattico personalizzato

sottoscrive il patto scuola-famiglia

concorda il PDP con il Consiglio di classe e lo sottoscrive

mantiene i contatti con gli insegnanti, il tutor e il referente DSA, inviando alla mail istituzionale area_dsa_bes@isspilimbergo.gov.it, una richiesta di incontro inoltrando esclusivamente il modello Richiesta di incontro, reperibile nell’area del sito della scuola SOS DISLESSIA. Non saranno prese in considerazione richieste avanzate con altri mezzi, ivi compreso messaggio nell’apposita sezione del registro elettronico. La richiesta andrà compilata in ogni sua parte e si dovranno indicare i nomi di eventuali altri docenti al corrente di specifici episodi, onde consentire al tutor di assumere tempestivamente le relative informazioni.

Informativa sul trattamento dei dati personali:

Ad integrazione di quanto già esposto all'atto dell'iscrizione, ai sensi del Regolamento UE 679/16, questo Istituto informa gli allievi e gli esercenti la responsabilità genitoriale riguardo al trattamento dei dati personali, anche sensibili, ai fini dell'adozione di un Piano Didattico Personalizzato.

I dati idonei a rivelare lo stato di salute dell'allievo, quali la diagnosi, non saranno oggetto di diffusione, ma potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici se ed in quanto ciò si renda necessario per lo svolgimento delle attività istituzionali previste dalle vigenti disposizioni in materia sanitaria o giudiziaria. Potranno venire a conoscenza dei dati, in qualità di responsabili o incaricati: il Dirigente Scolastico, il DSGA ed il personale addetto ai servizi amministrativi, i docenti.

Il trattamento e la gestione di tali dati non richiedono alcun consenso, in quanto necessari all’adempimento di obblighi normativi o all’esecuzione di obblighi derivanti da contratti stipulati con l’Istituzione scolastica.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.