I.I.S. Il Tagliamento | I.T.Ag. | I.T.I. | I.P.S.C. | I.T.E.T.
Via degli Alpini 1 33097 Spilimbergo | Pn
PEC: pnis00400g@pec.istruzione.it | Cod.Mec. PNIS00400G | Codice univoco ufficio UFID2W
:title:

ALLEGATO 6

Protocollo di accoglienza/permanenza dell’allievo con disabilità

Il presente protocollo chiarisce quali sono gli organi e le relative funzioni per l’inserimento e la permanenza nell’Istituto di allievi con disabilità.

La scuola istituisce il Gruppo H di Istituto, un organismo molto importante che si costituisce annualmente, secondo quanto previsto dalla Legge 104 del 05.02.92 e dal DPR 24.02.1994. È un gruppo di studio e di lavoro che può essere composto dal Dirigente scolastico, dai docenti delle classi nelle quali sono presenti alunni svantaggiati, dai docenti specializzati sul sostegno, dagli eventuali assistenti educatori, dagli studenti e dagli operatori dei servizi e dei genitori interessati. Per esercitare le sue funzioni di competenza il gruppo:

  •   collabora alla definizione del progetto d’Istituto per la parte relativa all’integrazione scolastica;
  •   formula una proposta complessiva per la collocazione delle risorse;
  •   verifica in itinere le iniziative di sostegno programmate dalla scuola;
  •   elabora specifici progetti;
  •   verifica al termine dell’anno scolastico gli interventi;
  •   elabora il piano per l’anno scolastico successivo, formula una proposta di organico.

La scuola dispone poi dei Gruppi di lavoro operativi costituiti dal Consiglio di classe, dalla famiglia e dagli operatori sanitari e degli Enti locali.

La scuola, supportata dall’azione dei gruppi di lavoro e dal Dipartimento del sostegno, realizza dei percorsi che prevedono di far acquisire all’allievo disabile abilità e competenze utili per la costruzione di un sereno progetto di vita, nell’ottica più ampia di un processo di inclusione sociale e non solo scolastica.

Per questo predispone dei progetti che possono coinvolgere anche gli Enti locali (Comune, Provincia, Regione) e i servizi dell’Azienda sanitaria e territoriali (SIL; ASS; La Nostra Famiglia, Il Cerchio, …).

 

Iscrizione e prima fase di accoglienza

 

a) Alunni che presentano la certificazione all’atto dell’iscrizione

  •   La famiglia presenta in segreteria didattica la copia del verbale della Commissione medica per l’accertamento dell’handicap (con diagnosi omessa), redatta ai sensi del DPCM 185/06, recante nota della gravità riscontrata all’atto all’iscrizione (febbraio-marzo) e successivamente (aprile) la diagnosi funzionale. La famiglia altrimenti può autorizzare la scuola media di provenienza a trasmettere tali documenti in riservato.
  •   La segreteria didattica apre un fascicolo riservato all’allievo e informa il Coordinatore dell’area disabilità.
  •   Il Dirigente scolastico, la segreteria didattica e il Coordinatore dell’area, presa visione della documentazione presentata, valuta la determinazione della classe per l’allievo tenendo in considerazione come motivazioni favorevoli all’apprendimento:

un numero di alunni ridotto

presenza di un altro alunno con disabilità

disponibilità di strumenti multimediali in aula

  •   Il Coordinatore può stabilire un colloquio con la famiglia se richiesto dalla medesima.
  •   Per gli studenti iscritti, se ritenuto opportuno, si predispongono, in accordo con gli insegnanti delle scuole medie, delle attività specifiche di pre-accoglienza. Verso fine-maggio, il Coordinatore si reca alla scuola media di provenienza per un incontro con le componenti docenti-famiglia-servizi e redige congiuntamente alle altri parti una bozza del PEI. Per ciascun allievo si sceglie l’area di sostegno relativa al gruppo di discipline in cui emergono maggiori difficoltà.
  •   A settembre il DS, in accordo con il GLHI di Istituto, assegna i casi e le ore ai docenti di sostegno, cercando di distribuire con criteri di equità le risorse disponibili e tenendo in considerazione anche le situazioni in via di certificazione che presentano la dichiarazione di presa in carico da parte dei Servizi o la valutazione dello specialista che li invia in Commissione.
  •   A settembre, il Coordinatore di area informa i Coordinatori di classe circa l’inserimento dell’alunno disabile; in sede di primo Consiglio di classe, il docente di sostegno assegnato presenta ai colleghi la bozza del PEI redatta a giugno.
  •   L’allievo partecipa a tutte le attività di accoglienza previste per l’intera classe.
  •   Per l’allievo il GLHO (Consiglio di classe, famiglia, operatori sanitari e degli Enti) predispone un Piano educativo individualizzato (PEI), abbozzato entro la fine di giugno e completato, per la parte relativa al Piano degli studi personalizzato, entro la fine del primo quadrimestre (generalmente nei consigli di novembre). Tale Piano, che sarà costantemente monitorato e verificato alla fine dell’anno, può prevedere due percorsi:

il primo, a obiettivi selezionati riconducibili a quelli stabiliti per la classe, permette di conseguire il titolo di studio con valore legale;

il secondo, differenziato negli obiettivi, rilascia al termine degli studi, l’Attestato dei crediti formativi.

b) Alunni che presentano la diagnosi in corso d’anno

Per tali allievi si attivano comunque tutte le azioni sopra esposte al punto a), seguendo la stessa scaletta ma con scadenze consone.

c) Alunni che non sono ancora diagnosticati

  • La scuola si impegna a individuare gli alunni che presentano difficoltà persistenti, ad attuare le opportune attività di recupero didattico mirato e a comunicare alla famiglia l’esito degli interventi, invitando la famiglia ad effettuare una valutazione presso il Servizio sanitario nazionale o le Strutture accreditate qualora fosse necessario.
  • La famiglia si impegna a riportare alla scuola gli esiti delle valutazioni specialistiche.
  • Scarica Visualizza ALLEGATO 06 - Protocollo di accoglienza permanenza dell'allievo con disabilità.pdf

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.