Logo Il Tagliamento I.I.S. Il Tagliamento | I.T.Ag. | I.T.I. | I.P.S.C. | I.T.E.T.

Via degli Alpini 1 33097 Spilimbergo | Pn PEC: pnis00400g@pec.istruzione.it | Cod.Mec. PNIS00400G | Codice univoco ufficio UFID2W
:title:

L’IIS “Il Tagliamento” fa parte della Rete SicurScuola di Pordenone: si tratta di 42 Istituti della Provincia di Pordenone che hanno sottoscritto un accordo per ottimizzare le risorse per la formazione delle figure sensibili previste dal D.Lgs. 81/08. L’accordo si pone anche l’obiettivo di rendere operative le indicazioni dell’Ufficio Scolastico Regionale, di individuare in ciascun Istituto un Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP) interno, più vicino all’ambiente di lavoro per gestire le problematiche della sicurezza del luogo di lavoro–scuola.

L’organizzazione per la sicurezza dell’Istituto si sviluppa a partire dal Documento Programmatico per la Sicurezza, annualmente aggiornato e approvato nella riunione periodica alla quale partecipano DS, RSPP, Medico Competente (MC) e Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS).

La procedura seguita nella redazione del Documento Programmatico per la Sicurezza è caratterizzata dalle seguenti fasi:

  1. individuazione e valutazione dei rischi negli ambienti scolastici e nell’utilizzo di strutture, attrezzi, apparecchi o macchine e materiali impiegati nelle attività scolastiche, sia dagli allievi che dal personale che opera in Istituto
  2. individuazione delle misure di prevenzione e protezione, conseguenti alla valutazione del punto 1 e programmazione della loro attuazione
  3. progettazione e realizzazione dei piani di emergenza
  4. informazione e formazione agli allievi, al personale e agli insegnanti.

In merito alla valutazione dei rischi, i criteri adottati sono i seguenti:

▪  viene valutata la corrispondenza tra le condizioni ambientali nelle quali si svolgono le attività e le norme giuridiche che regolano l’ambiente di lavoro

▪  vengono individuate le regole della buona tecnica e della buona pratica che presiedono allo svolgimento delle attività in condizioni di sicurezza per quanto riguarda le attività nei laboratori e in palestra

▪  è ricercata ogni utile informazione, in relazione al rischio sopportato e agli eventuali infortuni subiti negli anni precedenti, desumibile dal resoconto delle passate esperienze degli operatori scolastici o dalle registrazioni degli incidenti accaduti negli ambienti scolastici

▪  si fa ricorso ad analisi esistenti, prodotte da professionisti competenti in materia, o alla collaborazione di insegnanti con qualifica specifica, ove l’analisi dei rischi, in relazione alle strutture o alle attività, abbia richiesto una competenza specifica

▪  viene compilata la matrice di Rischio, dove l’indice di Rischio è dato dal prodotto di P (Probabilità di accadimento) per M (Magnitudo del danno potenziale), in una scala di valori che va da 1 a 4, in base all’analisi descrittiva e sintetica delle attività.

 


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.